Passeggiata Colli Euganei: inizia a scoprire il territorio

I Colli Euganei sono un gruppo di dolci colline di origine vulcanica che sorgono a sud-ovest di Padova. Devono la loro fama sia alla bellezza del paesaggio sia al fatto di conservare un cuore rovente che dà origine alle terme calde e sulfuree nella zona. Queste alture si sono formate circa 30 milioni di anni fa in seguito ad una serie di eruzioni: oggi il loro profilo risulta quindi piacevolmente smussato e ricoperto di vegetazione ombrosa. Il distretto euganeo, inoltre, ospita una flora e una fauna eccezionali.

Passeggiata Colli Euganei: il barbagianni è uno dei rapaci locali
Passeggiata Colli Euganei: il barbagianni è uno dei rapaci locali

Passeggiata colli Euganei: incontra la fauna

Dal punto di vista faunistico sono presenti molti cinghiali e daini, ma sono una popolazione dalla crescita relativamente recente. La fauna storica è costituita da molti mammiferi: se sei fortunato puoi incontrare volpi rosse, tassi, donnole, scoiattoli e lepri, ma anche ghiri e bei ricci. Per gli amanti del birdwatching, è possibile ammirare diverse specie di uccelli. Possiamo citare i fagiani, gli allocchi, i gufi, i falchi pellegrini e molti altri rapaci notturni. Per un elenco esaustivo puoi consultare il sito del Parco Colli Euganei. Vi sono inoltre alcune informazioni di rilievo anche per quanto riguarda i rettili e gli anfibi: nel Parco dei Colli è possibile incontrare la rarissima testuggine nera. Altri incontri sono ancora più frequenti: lucertole e ramarri verdi, insieme ad alcuni rettili non velenosi, come il biacco e la natrice tassellata, due fra i più comuni serpenti italiani. La vipera è stata raramente avvistata nelle zone più tranquille alle altitudini più elevate. Le zone umide ospitano la testuggine d’acqua, ora minacciata dalla tartaruga esotica (Trachemys scripta) che viene abbandonata da chi l’acquista nei negozi di animali e poi se ne disfa in modo incosciente. Presso pozze e corsi d’acqua si possono fare begli incontri anche con variopinti anfibi come i tritoni, le salamandre, i gamberi d’acqua dolce (che arrivano fino a 20 cm di lunghezza!) e diverse varietà di rospi, raganelle e rane particolarmente colorate. Nonostante le zone permanentemente umide siano scarse, vi è possibile incontrare i pesci di pianura come il pesce gatto. Infine gli insetti: preparati ad avvistare bellissime farfalle, alcune molto rare nelle zone di pianura, e coleotteri iridescenti.

Passeggiata colli Euganei: la flora locale

I colli ospitano una pseudomacchia mediterranea con piante abbastanza inaspettate: accanto ad erica, cisto, ginestra e asparago pungente troviamo infatti anche il fico d’india nano e il corbezzolo, tipici di zone meridionali d’Italia. Le zone più alte e calcaree danno invece origine ai cosiddetti “vegri”, o prati aridi. I vegri sono l’habitat prediletto dalle farfalle diurne e qui crescono curiose orchidee spontanee come l’orchidea farfalla, l’orchidea scimmia e il fior di legna. Germogliano anche il biancospino, il ginepro, la rosa canina e il viburno, solo per citare le specie più note. Le zone dalla vegetazione più lussureggiante sono costituite infine dai boschi e dai relativi sottoboschi: bosco di castagno, il bosco di quercia e il bosco (o pseudobosco) di robinia.

Passeggiata Colli Euganei: i boschi di quercia
Passeggiata Colli Euganei: i boschi di quercia

Passeggiata Colli Euganei e dintorni

Un ambiente tanto particolare, gradevole e appartato è stato scelto sin dai secoli passati come dimora per nobili locali e facoltose personalità dei tempi andati. Non è raro scorgere lungo le pendici dei Colli Euganei dimore d’epoca particolarmente affascinanti.

Villa Barbarigo: Villa Barbarigo è uno degli edifici più spettacolari dei Colli Euganei. Si trova nei pressi di Valsanzibio ed è nota anche come la “piccola Versailles italiana”, tanto sono maestosi la villa e i suoi giardini. Carmen, la guida, ti accompagnerà lungo una bella passeggiata alla scoperta non solo di questo suggestivo tratto collinare, ma anche della villa e del vicino castello di Lispida. Per completare il tour è possibile fermarsi per una degustazione di vini locali.

Castello del Catajo: chi corre lungo la suggestiva Strada Battaglia si ritrova ad attraversale i luoghi più belli della riviera collinare. Oltre al paesaggio, non sfuggono le notevoli architetture, come nel caso del Castello del Catajo, antica dimora dei capitani di ventura francesi. La visita al castello è seguita da un indimenticabile tour in barca, un’originale Carolina veneziana e, per chi lo desidera, da una degustazione di vini locali.

I colli in bici: il tour dei Colli Euganei in bici è un’esperienza che appaga i 5 sensi e che ti permette di entrare a contatto con la natura in un ambiente largamente incontaminato. I diversi itinerari ti porteranno alla scoperta di paesaggi suggestivi e di una forte cultura locale, sia dal punto di vista delle tradizioni sia dal punto di vista dell’enogastronomia.

Passeggiata Colli Euganei: una veduta dei colli
Passeggiata Colli Euganei: una veduta dei colli